Ramacca, spacciano droga alla villa comunale: arrestati

Il 32enne Michele Ogliarolo e il 27enne Gaetano Giuseppe Camelia sono stati sorpresi dai carabinieri di Ramacca durante la vendita della droga

I carabinieri di Ramacca hanno tratto in arresto il 32enne Michele Ogliarolo e il 27enne Gaetano Giuseppe Camelia in ottemperanza ad un ordine di esecuzione emesso dal Tribunale di Caltagirone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due devono scontare in regime di detenzione domiciliare la pena di sette mesi e giorni 25 per Oglialoro e un anno, sei mesi e un giorno  di reclusione per Camelia. Il provvedimento scaturisce dall’attività investigativa dei militari di Ramacca e dal nucleo operativo di Palagonia nel mese di aprile 2016 quando arrestarono un gruppo di spacciatori alla villa comunale di Ramacca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento