Sequestrati in via Della Concordia oltre 2000 chili di rame rubato

In via Della Concordia ieri sono stati rinvenuti oltre 2000 chilogrammi di cavi di rame, in parte bruciati per liberarli dal rivestimento isolante in gomma, per un valore complessivo superiore agli 8000 euro

Continuano i servizi di controllo del territorio e la repressione del fenomeno dei furti di rame. In via Della Concordia ieri sono stati rinvenuti oltre 2000 chilogrammi di cavi di rame, in parte bruciati per liberarli dal rivestimento isolante in gomma, per un valore complessivo superiore agli 8000 euro. Il responsabile dell’attività, il catanese P.V., non ha saputo dare alcuna spiegazione in merito all’origine del rame, limitandosi a riferire d’averlo acquistato da venditori occasionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno dell’azienda i poliziotti non hanno rilevato la presenza di attrezzature idonee alla combustione dei cavi, a dimostrazione del fatto che il fuoco era stato utilizzato per rendere irriconoscibile il materiale. In ogni caso i poliziotti hanno potuto accertare la provenienza di parte del metallo rinvenuto, attribuendone la proprietà all’Enel e alle Ferrovie Italiane. L’uomo è stato denunciato per ricettazione e il materiale è stato posto sotto sequestro a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento