Randazzo, avevano rapinato il gestore di un distributore di carburante: tre arresti

I rapinatori lo estrassero a forza dall'auto ed iniziarono a picchiarlo ferocemente col preciso intento di sfilargli dai pantaloni il denaro dell'incasso. Le urla dell'uomo richiamarono l'attenzione di alcuni vicini di casa che per aiutarlo non esitarono a lanciare contro gli aggressori dei vasi di terracotta

I carabinieri della compagnia di Randazzo hanno denunciato tre malviventi, di 23, 24 e 36 anni, tutti catanesi, per tentata rapina in concorso e lesioni personali aggravate.

I fatti risalgono al giugno dell'anno scorso, quando i tre, con un'auto a noleggio, si recarono da Catania e Randazzo per rapinare l'anziano gestore di un distributore di carburante del posto. La vittima fu assalita sotto casa.

I rapinatori lo estrassero a forza dall'auto ed iniziarono a picchiarlo ferocemente col preciso intento di sfilargli dai pantaloni il denaro dell'incasso. Le urla dell'uomo richiamarono l'attenzione di alcuni vicini di casa che per aiutarlo non esitarono a lanciare contro gli aggressori dei vasi di terracotta, con le relative piante, tenuti sui balconi.

I tre, colti di sorpresa, fuggirono via. Gli investigatori dell'Arma visionando le immagini registrate da alcune telecamere presenti in zona, confrontate con le testimonianze acquisite dalla vittima e dai vicini di casa, riuscirono ad estrarre un numero di targa e il tipo d'auto utilizzata dai rapinatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla targa dell'auto, una Fiat Panda, si risali' ad un autonoleggio del capoluogo etneo dove i militari diedero un volto alla persona che affitto' la vettura adoperata per il raid. Una lunga serie di pedinamenti, svolti sul soggetto identificato, gia' gravato da precedenti di polizia, hanno fatto emergere le sue frequentazioni. I numerosi testimoni li hanno potuti riconoscere quali autori materiali della tentata rapina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento