Randazzo, sequestrata una piantagione di canapa indiana

Una vera e propria serra, servita da impianti di irrigazione, aerazione ed illuminazione, dove si coltivavano, con tanto di fertilizzanti e integratori, 40 piante di canapa indiana

I carabinieri di Randazzo, con l'aiuto dello squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno arrestato un randazzese di 44 anni, poiché ritenuto responsabile di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti nonché detenzione illegale di munizioni. Durante una delle numerose battute eseguite nelle zone rurali della provincia etnea, finalizzate alla ricerca di armi e droga, i militari, in contrada Scarrata, hanno avuto accesso ad un caseggiato con annesso fondo agricolo, utilizzato anche per l’allevamento di suini. Nel perquisire i diversi edifici, i carabinieri sono riusciti a scovare e sequestrare una vera e propria serra, servita da impianti di irrigazione, aerazione ed illuminazione, dove si coltivavano, con tanto di fertilizzanti e integratori, 40 piante di canapa indiana di varia metratura. Trovate anche 14 cartucce cal.12 detenute illegalmente. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento