Tecnico catanese rapito nel sud della Nigeria

Si tratta di Marcello Rizzo, di 55 anni che è 'project manager' per la Gitto Costruzioni, società edile siciliana impegnata nella costruzione di un ponte sul Niger tra le città di Onistsha e Asaba. La pista porterebbe ad una banda criminale del luogo

Un tecnico catanese è stato rapito mercoledì sera nel sud della Nigeria, nella regione del Delta del Niger. Si tratta di Marcello Rizzo, di 55 anni che è "project manager" per la Gitto Costruzioni, società edile siciliana impegnata nella costruzione di un ponte sul Niger tra le città di Onistsha e Asaba.

La Farnesina ha confermato il rapimento e ha fatto sapere di aver contattato i familiari della persona sequestrata e ha subito attivato tutti i canali per arrivare a soluzione positiva del caso, su cui chiede il massimo riserbo.

La prima ipotesi era stata quella di un sequestro da parte del Mend, il gruppo di guerriglieri attivo nella regione del Delta del Niger. Esclusa la prima, ha preso strada la pista che porta ad una banda criminale del luogo che punterebbe a ottenere un riscatto. Presi i primi contatti: si spera in una soluzione finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento