Rapinatore va in carcere dopo 3 anni per un colpo commesso a Messina

L’uomo dovrà espiare la pena residua di 1 anno, 11 mesi e 8 giorni 8 di reclusione poiché ritenuto responsabile di concorso in rapina, furto aggravato e danneggiamento

Pappalardo Camillo, 45enne di Acireale già ai domiciliari, è stato trasferito in carcere dai carabinieri per una rapina commessa nel 2013 in provincia di Messina. L’uomo dovrà espiare la pena residua di 1 anno, 11 mesi e 8 giorni 8 di reclusione poiché ritenuto responsabile di concorso in rapina, furto aggravato e danneggiamento con recidiva aggravata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento