Cronaca Paternò

Tenta una rapina e sfregia al volto il suo ex datore di lavoro

Si tratta di un 31enne di Paternò che aveva tentato un colpo ai danni di un ambulante ma, una volta scoperto, ha reagito con violenza. E' stato arrestato dai carabinieri

E' stato arrestato da carabinieri il 31enne Pietro Musurra, originario di Paternò. L'uomo lo scorso 5 marzo aveva tentato, armato di coltello e col volto coperto, una rapina in via Caltanissetta all'interno di un garage di un venditore ambulante di 44 anni che stava per recarsi al mercato di Mascalucia.

L'uomo, scoperto dalla vittima, ha ingaggiato una colluttazione nel corso della quale con una coltellata ha colpito al mento l'ambulante. Le grida e l'arrivo della moglie lo hanno fatto desistere ed era fuggito. Alle vittime dell’aggressione, poi medicate presso il pronto soccorso dell’ospedale “S.S. Salvatore” di Paternò, i medici hanno diagnosticato un “trauma con ferite lacero contuse al mento” con 10 giorni di prognosi, mentre 7 sono stati dati alla moglie.

Nel corso delle indagini il venditore ambulante aveva dichiarato d’aver quasi con certezza riconosciuto il suo aggressore, che tra l’altro vanta specifici precedenti penali, per averne riconosciuto il timbro della voce e parte del viso scopertosi durante le concitate fasi della rapina; il rapinatore infatti aveva lavorato alle sue dipendenze circa quindici anni prima. Le attività d’indagine svolte dall’arma paternese, che si è avvalsa anche della visione dei filmati dei sistemi di videosorveglianza della zona, hanno poi confermato le precise indicazioni della vittima consentendo all’autorità giudiziaria l’emissione del provvedimento a seguito del quale Musarra è stato posto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta una rapina e sfregia al volto il suo ex datore di lavoro

CataniaToday è in caricamento