Rapina e sequestro sulla Catania-Palermo, vittima autotrasportatore di Palagonia

Un Tir con un carico di carne da oltre 100 mila è finito nel mirino di alcuni malviventi che venerdì sera lo hanno affiancato mentre viaggiava sull’A19

Un Tir con un carico di carne da oltre 100 mila euro rapinato sulla Palermo-Catania. Un autotrasportatore partito da Palagonia, in provincia di Catania, è finito nel mirino di alcuni malviventi che venerdì sera lo hanno affiancato mentre viaggiava sull’A19. Poi, quasi a voler simulare un controllo da parte della polizia, avrebbero estratto una paletta segnaletica simile a quella in dotazione alle forze dell’ordine costringendolo a fermarsi in un’area di sosta.

A quel punto lo avrebbero minacciato e sequestrato, abbandonandolo poco dopo nei pressi di Santa Caterina Villarmosa, nel Nisseno. Dopo aver acquisito la segnalazione dalla centrale operativa alcune pattuglie della polizia stradale di Buonfornello hanno perlustrato una vasta area trovando il trattore dell’autoarticolato rapinato nella zona di Altavilla Milicia.

“L’autotrasportatore - spiegano dalla Questura - ha presentato la denuncia riferendo che dopo una sosta a Caracoli Nord, mentre era alla guida, è stato costretto ad accostare. Poi lo avrebbero fatto scendere con violenza dal mezzo, lo avrebbero incappucciato e lasciato nei pressi della statale 121, a Ponte Cinque Archi”. La mattina seguente, intorno alle 8.30, qualcuno ha notato un semirimorchio abbandonato nella zona di Brancaccio e ha lanciato l’allarme alla polizia. Si trattava proprio del semirimorchio della ditta di Palagonia, il cui carico era destinato a un’azienda di Carini. Sul posto sono arrivati gli agenti della Scientifica per eseguire i rilievi e cercare impronte digitali o altre tracce biologiche utili per le indagini. Sull’episodio indagano gli agenti della Squadra Mobile e della polizia stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento