Cronaca

Rapinatore tenta colpo a Fiumefreddo, ma carabiniere interviene e lo arresta

Il comandante della stazione dei carabinieri di Mascali, libero dal servizio, ha inseguito il malvivente chiamando nel frattempo il 112

Notte di paura per un 61enne di Fiumefreddo, che nell'androne di casa propria si è trovato faccia a faccia con un 47enne di Calatabiano armato di pistola, pronto a rapinarlo dei pochi euro tenuti dentro le tasche per poi fuggire via.

A qualche decina di metri passava per fortuna il comandante della stazione dei carabinieri di Mascali, libero dal servizio, che ha inseguito il malvivente chiamando nel frattempo il 112.

L’operatore della centrale ha fatto immediatamente convergere in zona una pattuglia ed i carabinieri sono riusciti a catturare il fuggitivo proprio nel momento in cui tentava di disfarsi dell’arma, una pistola “scacciacani” marca Bruni modello 92 calibro 8 mm. Perquisito sul posto, è stato trovato in possesso di circa 1.000 euro in contanti posti sotto sequestro poiché possibile bottino di precedenti rapine. L’arma è stata sequestrata, mentre l’arrestato in attesa di giudizio, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore tenta colpo a Fiumefreddo, ma carabiniere interviene e lo arresta

CataniaToday è in caricamento