Rapina con sequestro alle poste di via Garibaldi, direttore chiama il 113

Il direttore è riuscito a chiamare il 113 approfittando di un momento di distrazione del sequestratore. Sono in corso accertamenti per l’identificazione degli altri complici

Si è consumata ieri una ennesima rapina alle poste di via Garibali, con tanto di sequestro di persone da parte dei rapinatori. Appostatisi nelle immediate vicinanze dell’abitazione del funzionario della filiale, gli hanno prima intimato di consegnare le chiavi dell’auto facendolo salire a bordo e portandolo in una zona del quartiere San Giovanni Galermo, dove si sono incontrati con uno o due altri malviventi.

Il sequestrato è stato fatto scendere dalla macchina, rimasta nelle mani dei rapinatori, ed è stato fatto salire a bordo di uno scooter condotto dopo essere stato privato degli effetti personali e del telefono cellulare.E' stato quindi minacciato di gravi ritorsioni se non avesse eseguito alla lettera gli ordini dei malviventi, secondo i quali avrebbe dovuto raccogliere e consegnare i soldi custoditi nella cassaforte dell’ufficio postale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme al rapitore, quindi, il direttore è giunto presso la filiale dell’ufficio postale di via Garibaldi facendovi ingresso, grazie delle chiavi di cui disponeva, mentre il sequestratore attendeva all’esterno. Utilizzando un telefono dell’ufficio è riuscito a segnalare al 113 quanto stava accadendo. Il sequestratore, Rosario Nicosia, è stato già arrestato. Sono in corso accertamenti per l’identificazione degli altri complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento