Rapinano supermarket e prendono a colpi di monetine agenti: arrestati

Per fuggire due giovani rapinatori hanno aggredito gli agenti di polizia con un cassettino portamonete appena rubato in un supermaket di Picanello. Dopo la violenta colluttazione sono comunque stati arrestati

Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato il pregiudicato catanese M.J.  e il minore S.N., per rapina aggravata compiuta in un supermercato e per resistenza a pubblico ufficiale. Alle 19.40 dello scorso 12 febbraio due persone travisate in viso da scaldacollo e casco da motociclista hanno fatto irruzione nell'esercizio commerciale dirigendosi verso le due casse aperte da cui asportavano anche il cassettino portamonete dirigendosi verso l'uscita.

Fortunatamente i "condor" erano appostati li fuori per prevenire eventuali rapine ed al momento di bloccare i malviventi è nata una violenta colluttazione, durante la quale i rapinatori hanno usato perfino il cassetto con le monete come oggetto contundente per garantirsi la fuga.

Sono in corso indagini finalizzate ad accertare eventuali responsabilità dei due malviventi in ordine a precedenti rapine commesse in danno dello stesso supermercato nonché di altri esercizi commerciali, nelle quali è stato utilizzato il medesimo modus operandi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento