Cronaca

Rapinavano turisti assalendo le macchine in strada, presi in due

Prendevano di mira comitive turisti portando a termine le rapine dalla loro auto in corsa. Sono finiti agli arresti due rapinatori catanesi dopo l'ennesimo colpo messo a segno ieri

Prendevano di mira comitive turisti portando a termine le rapine dalla loro auto in corsa. Sono finiti agli arresti due rapinatori catanesi dopo l'ennesimo colpo messo a segno ieri. La rapina era stata commessa con l’ormai consueto modus operandi: una Fiat 500 di colore giallo, arrestava la propria marcia, obbligando i conducenti delle due autovetture, con a bordo degli abruzzesi in vacanza, a non proseguire oltre. Nello stesso frangente, un altro veicolo con a bordo tre malviventi affiancava le due autovetture in transito.

Uno di loro apriva la portiera anteriore lato destro della prima autovettura e tentava di impossessarsi della borsa che la moglie del conducente teneva sotto le gambe. La donna, resasi conto di quanto stava accadendo, opponeva una tenace resistenza tentando di chiudere lo sportello. Questa reazione induceva il giovane malvivente a rinunciare a commettere quella rapina, ma non a rinunciare al bottino, tant’è vero che lo stesso delinquente ha raggiunto la seconda autovettura con a bordo una coppia di coniugi con figli al seguito, ripetendo l’azione precedente ed impossessandosi di una borsa dopo aver dato una gomitata alla poveretta.

Poi subito inizia la fuga percorrendo la tangenziale ovest direzione nord, dove per fortuna i banditi sono stati bloccati dagli agenti. Uno di loro è stato trovato in possesso di 165 euro suddivise in tre banconote da 50 €, una da 10 ed una da 5, così come segnalato dalla sala operativa. I due giovani, che annoverano pregiudizi per reati contro il patrimonio, sono stati dichiarati in arresto e la somma di denaro rinvenuta è stata interamente riconsegnata all’a donna derubata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinavano turisti assalendo le macchine in strada, presi in due

CataniaToday è in caricamento