Rapina in villa durante la notte: arrestato il complice sfuggito alla cattura

Il 14 febbraio scorso un anonimo cittadino sentendo delle urla provenienti dalla villa del vicino a San Giovanni La Punta, telefonò al 112

I carabinieri di San Giovanni La Punta hanno arrestato Giovanni La Bruna, 39enne, catanese, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Catania.

Il 14 febbraio scorso un anonimo cittadino sentendo delle urla provenienti dalla villa del vicino a San Giovanni La Punta, telefonò al 112.

I militari sono intervenuti immediatamente sul posto e hanno cinturato la proprietà riuscendo a catturare un 20enne mentre il complice riusciva a guadagnarsi la fuga.

I carabinieri hanno accertato che i due malviventi erano entrati all’interno della villa ed incuranti della presenza dei proprietari, una giovane coppia che fu colta nel sonno insieme al figlioletto di appena 17 mesi, sotto minaccia verbale li costrinsero a consegnare diversi monili preziosi per un valore di circa 20.000 euro, refurtiva che fu interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Le ininterrotte indagini avviate dai militari hanno permesso di raccogliere inequivocabili elementi di accusa nei confronti del 39enne che è stato identificato quale autore della rapina che riuscì quella sera a sfuggire alla cattura.

L’Autorità giudiziaria ha ritenuto l’uomo responsabile della rapina aggravata in concorso emettendo nei suoi confronti il provvedimento restrittivo. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento