Rapina violenta in un centro scommesse, arrestato 30enne

Lo scorso 13 febbraio, la polizia ha arrestato il catanese Salvatore Franceschini ritenuto responsabile di rapina aggravata messa a segno lo scorso 5 dicembre 2019, con modalità particolarmente violente

Lo scorso 13 febbraio, la polizia ha dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare di custodia in carcere, nei confronti del catanese Salvatore Franceschini (classe 1990), per rapina aggravata ai danni di un centro scommesse di Catania. L'indagine, coordinata dalla Procura etnea e condotta dalla squadra mobile–squadra antirapine, ha permesso di acquisire gravi elementi indiziari nei confronti di Franceschini, ritenuto responsabile di rapina aggravata messa a segno lo scorso 5 dicembre 2019, con modalità particolarmente violente.

Il video della rapina

Grazie all’analisi dei filmati estrapolati dal sistema di videosorveglianza dell’attività commerciale, oltre alla preziosa collaborazione delle vittime, è stato possibile ricostruire la dinamica della rapina, circoscrivendo i possibili autori del reato.

Il quadro indiziario è stato completato dalla successiva perquisizione domiciliare nei confronti dell’indagato, ad esito della quale sono stati rinvenuti un paio di scarpe ed un pantalone del tutto compatibili per marca, colore e modello con quelli indossati dall’autore della rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento