Cronaca

Rapinatore assicurato alla giustizia: sconterà 10 anni in carcere

La polizia ha eseguito l'ordinanza nei confronti di Giulio Maurizio Arena che si trovava già agli arresti domiciliari

La polizia nel pomeriggio di ieri ha eseguito un ordine di carcerazione disposto dall’autorità giudiziaria nei confronti del pregiudicato catanese Giulio Maurizio Arena (del 1976), il quale, al momento dell’arresto, si trovava in regime di arresti domiciliari per uno dei due procedimenti divenuti definitivi, per il quale aveva ricorso in appello. Peraltro, nel corso della misura cautelare, l’Arena è stato anche arrestato per evasione, essendo stato puntualmente colto dalle forze dell'ordine fuori dall’abitazione in cui era ristretto. L’uomo è destinatario del provvedimento esecutivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di anni 9, mesi 8 e giorni 6 di reclusione. Le condanne sono intervenute specificatamente per alcune rapine commesse dall’Arena ai danni di Istituti di Credito ubicati nei comuni di Floridia (SR) e Capo d’Orlando (ME), oltre che per i reati di ricettazione e in materia di armi. Più volte arrestato dalle Forze di polizia, Arena vanta una lunga lista di reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato condotto in carcere dove rimarrà recluso per quasi 10 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore assicurato alla giustizia: sconterà 10 anni in carcere

CataniaToday è in caricamento