Arrestato rapinatore serieale di banche, era tornato a casa per salutare la famiglia

Rapinatore seriale e latitante, ma con un cuore grande quando si tratta dei propri affetti familiari. Si è conclusa alle prime ore della serata di ieri la fuga del pluripregiudicato catanese N.L., cl. 1978, arrestato dagli agenti del Commissariato Nesima, che lo ricercavano già da tempo

Rapinatore seriale e latitante, ma con un cuore grande quando si tratta dei propri affetti familiari. Si è conclusa alle prime ore della serata di ieri la fuga del pluripregiudicato catanese N.L., cl. 1978, arrestato dagli agenti del Commissariato Nesima, che lo ricercavano già da tempo. Sono riusciti a intercettarlo all’interno della sua abitazione del quartiere di Cibali, dove il fuggiasco si era intrattenuto per un breve saluto alla moglie e ai figli, per poi sparire nuovamente.

L'uomo deve scontare una pena complessiva di 18 anni, 4 mesi e 18 giorni di reclusione su ordine delle Procure di Prato, Trapani, Sciacca, Agrigento, Firenze e Palermo, per una serie di rapine in Istituti di credito sparsi in tutt’Italia ed aveva fatto perdere le proprie tracce da quasi un anno.  E' inoltre sospettato di far parte di una banda specializzata in rapine in banca e, per questo stesso reato, pendono a suo carico diversi ulteriori procedimenti penali. N.L., che non ha opposto resistenza all’arresto, dopo le formalità di rito, è stato ristretto presso La Casa Circondariale Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento