rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Rapinatori catanesi a Milano, traditi dal cellulare: due fratelli arrestati

Attraverso un cellulare smarrito da uno dei due ladri, intestato ad altri, era stata effettuata un'attivazione del ticket "Area C" di Milano per una vettura intestata ad una donna di Catania. Sono così stati rintracciati i due fratelli

Due persone sono state arrestate, a Catania, dai carabinieri, per una tentata rapina ai danni di un rappresentante orafo avvenuta il 19 giugno del 2012.

Lo hanno comunicato i carabinieri di Milano, che hanno condotto le indagini. In quell'occasione il rappresentante orafo, aggredito da due persone in scooter, aveva estratto una pistola regolarmente detenuta e aveva sparato mettendoli in fuga.

Nelle fasi concitate uno dei malviventi perse il cellulare, costituendo la traccia mediante la quale i carabinieri della Compagnia di Milano Porta Magenta sono risaliti agli autori del reato.

Attraverso quel cellulare, intestato ad altri, era stata effettuata un'attivazione del ticket 'Area C' di Milano per una vettura intestata ad una donna di Catania. Sono così stati rintracciati due fratelli catanesi, Giuseppe e Antonio C. rispettivamente di 51 e 47 anni, già noti per aver messo a segno molte rapine di preziosi. I due sono stati arrestati a Catania in seguito a un'ordinanza di custodia cautelare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori catanesi a Milano, traditi dal cellulare: due fratelli arrestati

CataniaToday è in caricamento