Banda di rapinatori catanesi in trasferta arrestata a Riccione

La banda della "jeep bianca" aveva messo a segno 3 colpi in altrettanti giorni spostandosi tra l'Emilia Romagna e le Marche

Due rapinatori originari di Catania sono stati arrestati dai carabinieri di Riccione dopo aver messo a segno tre colpi in tre giorni, spostandosi tra le Marche e l'Emilia Romagna. I militari hanno notato la loro Jeep Renegade bianca che si aggirava in modo sospetto tra le vie della città, probabilmente per preparare una nuova rapina, seguita da un'altra auto. A quel punto sono riusciti a bloccare una delle due vetture con a bordo la coppia di pregiudicati. All’interno della Jeep hanno rinvenuto dei ritagli di articoli di giornale che parlavano di due delle rapine messe a segno giovedì e venerdì scorso, rispettivamente ad Ascoli Piceno e Sant’Elpidio a Mare.

Sono scattate le manette per i fermati ed ora i componenti della cosiddetta "banda della Jeep bianca" si trovano rinchiusi in carcere, in attesa della convalida del fermo. Si cerca un terzo uomo che era alla guida dell’altra auto sospetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento