Rapinatrice brasiliana in fuga arrestata dai carabinieri di San Gregorio

La donna, sottoposta ai domiciliari a Valverde su provvedimento del G.I.P del Tribunale di Monza per una rapina in concorso commessa il 20 giugno 2013 a Vedano al Lambro (MB), dal 12 ottobre 2014 si era resa irreperibile

I carabinieri di San Gregorio hanno arrestato una 32enne originaria del Brasile, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania, per rapina in concorso. La donna, sottoposta ai domiciliari a Valverde su provvedimento del G.I.P del Tribunale di Monza per una rapina in concorso commessa il 20 giugno 2013 a Vedano al Lambro (MB), dal 12 ottobre 2014 si era resa irreperibile. Ieri pomeriggio, i carabinieri di San Gregorio hanno rintracciato la 32enne in un’abitazione a Catania.

La brasiliana, riconosciuta responsabile di un’altra rapina tentata in concorso, con un 24enne catanese, commessa a Giarre (CT) nella frazione di Tre punti il 2 luglio 2013 ai danni della Banca di Credito Cooperativo, dovrà scontare la pena residua di 1 anno, 6 mesi e 20 giorni di reclusione. L’arrestata, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea, è stata associata nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento