Rapinavano banche nel milanese e poi ritornavano a Ramacca: due arresti

Ai due giovani rapinatori vengono contestate rapine compiute a Milano: una nella banca Carige a Rho, una alla banca Intesa San Paolo di Mazzo e alla filiale della Bpm di via Kennedy a San Donato milanese

Due rapinatori di banche sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Catania in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Milano Cristina Di Censo. L'indagine per tre rapine commesse nel milanese dall'aprile al giugno 2011 è stata condotta dagli agenti della squadra mobile del capoluogo lombardo.

A incastrare i malviventi le riprese delle telecamere di sorveglianza degli istituti di credito. In manette sono finiti D.S., 22 anni e A.S. di 23, entrambi residenti in Sicilia. Al momento dell'arresto nelle loro abitazioni nel comune di Ramacca, in provincia di Catania, erano sottoposti alla misura degli arresti domiciliari per altri reati.

Ai due giovani rapinatori vengono contestate due rapine compiute insieme, una nella banca Carige a Rho, in cui erano riusciti a fuggire con 6.000 euro e una alla banca Intesa San Paolo di Mazzo, quest'ultima fallita a causa dell'apertura temporizzata delle casse. Ad A.S. viene invece contestato un altro 'colpo', messo a segno con l'aiuto di un complice non ancora identificato, alla filiale della Bpm di via Kennedy a San Donato milanese, in cui erano fuggiti con 5.100 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento