Furti in villa: fermate quattro persone per rapina e sequestro

I Carabinieri del Reparto Operativo di Catania hanno fermato quattro persone accusate di aver messo a segno, il primo settembre scorso, due rapine in delle ville a Pedara

Carabinieri

I Carabinieri del Reparto Operativo di Catania hanno fermato quattro persone accusate di aver messo a segno, il primo settembre scorso, due rapine in delle ville a Pedara. L’ipotesi degli inquirenti è che gli arrestati possano essere responsabili di altri episodi legati al cosiddetto fenomeno delle “rapine  in villa”, sviluppatosi in particolar modo tra l’estate del 2010 e quella del 2011 nella provincia etnea.

I reati contestati ai quattro indagati vanno dalla rapina pluriaggravata continuata in concorso al sequestro di persona, dal porto abusivo di arma clandestina alla ricettazione.

Il modus operandi dei malviventi della "rapine in villa" era sempre lo stesso: gli autori, normalmente quattro o cinque, accedevano all’interno delle abitazioni attraverso finestre o porte  lasciate aperte o prive di sistemi di protezione passiva e sistemi di allarme. Dopo aver radunato le vittime sotto la minaccia delle armi, talvolta malmenandole, le rinchiudevano in una stanza e depredavano l’abitazione. Poi fuggivano a bordo di uno o più veicoli appositamente rubati qualche giorno prima.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento