Reddito di cittadinanza, Zammataro (Codici): “Caos agli uffici postali di Catania"

Mancano le tessere nonostante l'Inps comunichi ufficialmente ai cittadini di poter andare a ritirarle

Alcuni cittadini hanno segnalato di avere ricevuto un messaggio dall'Inps che li invitava a ritirare la carta del reddito di cittadinanza personale presso gli uffici postali ma una volta giunti sul posto hanno scoperto che della carta non vi era alcuna traccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le precisazioni di Inps

E’ quanto denuncia il segretario regionale dell'associazione dei consumatori Codici Sicilia Manfredi Zammataro. “Ancora una volta l'Inps si rende protagonista dell'ennesimo caso di cattiva gestione che sta causando forti disagi ai cittadini esponendoli tra l’altro inutilmente a rischi di contagio. Nello specifico – spiega Zammataro – ci sono giunte segnalazioni di utenti che a seguito dell’accettazione della domanda di ammissione al Reddito di Cittadinanza avevano ricevuto sul proprio cellulare un messaggio dall’Inps in cui veniva loro comunicato di potersi recare presso gli Uffici Postali per ritirare la card per utilizzare le somme di denaro accreditate. Presentandosi agli sportelli, gli ignari utenti hanno scoperto non solo che non vi era alcuna carta e cosa ancora più grave, gli uffici postali non erano in grado di fornire alcuna informazione in merito alla tempistica di consegna”. “Un disservizio incredibile che ha l’amaro sapore della beffa. Ci troviamo davvero al paradosso: da un lato si invitano i cittadini a non uscire di casa e a non creare assembramenti mentre dall’altro l’Inps invita gli stessi cittadini ad uscire dalle proprie abitazioni e a recarsi presso gli uffici postali (creando inutili assembramenti) con l’illusione di poter ritirare una carta che invece non esiste! Tutto ciò sta creando caos e tensioni negli uffici postali e inoltre sta arrecando gravissimi danni agli utenti!" "Grazie all’Inps - sottolinea Zammataro- abbiamo dei cittadini bisognosi che si trovano nell’impossibilità di poter utilizzare le somme di denaro loro accreditate. Un fatto gravissimo che diventa ancora più grave se si pensa che siamo in piena emergenza economica oltre che sanitaria". “Stiamo predisponendo una nota ufficiale per segnalare questo disservizio e invitiamo i cittadini a contattarci per illustrarci casi anologhi”, ha concluso il segretario di Codici Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento