rotate-mobile
Cronaca

Reddito di cittadinanza, avevano percepito indebitamente circa 28 mila euro: denunciati

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania, nell’ambito di un controllo eseguito in materia di reddito di cittadinanza, hanno segnalato alla Procura della Repubblica etnea 4 persone, tutte residenti nel comune di Trecastagni

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania, nell’ambito di un controllo eseguito in materia di reddito di cittadinanza, hanno segnalato alla Procura della Repubblica etnea 4 persone, tutte residenti nel comune di Trecastagni, per false dichiarazioni nei modelli di Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentati per l’ottenimento del beneficio economico. Ai finanzieri della Tenenza di Acireale, nel corso dell’esame degli elenchi dei percettori, non è sfuggita la presenza di più beneficiari residenti presso il medesimo numero civico di una via del comune etneo: a seguito degli opportuni approfondimenti, è stato accertato che su 10 persone, appartenenti a 2 distinti nuclei familiari residenti sui due piani dello stesso fabbricato, ben 4 soggetti hanno ricevuto illecitamente il reddito. In un caso il richiedente ha omesso di dichiarare la convivenza con la madre, lavoratrice retribuita e proprietaria dell’immobile; nell’altro, invece, i tre percettori hanno taciuto di appartenere alla stessa famiglia anagrafica, figurando quindi come nuclei familiari “indipendenti”. Una delle persone denunciate, addirittura, da qualche mese non vive neanche più in Sicilia, essendosi trasferita a Milano. Il controllo ha consentito di contestare l’illegittima percezione della somma di circa 28 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, avevano percepito indebitamente circa 28 mila euro: denunciati

CataniaToday è in caricamento