Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Corruzione elettorale durante le regionali, perquisizioni e indagati: tra i destinatari Pellegrino

Tra i destinatari del provvedimento il consigliere comunale di Fi di Catania, Riccardo Pellegrino, che si è candidato a sindaco con una lista civica in disaccordo col suo partito

La Procura distrettuale di Catania sta facendo notificare alla Dia avvisi di conclusione indagini di un'inchiesta per corruzione elettorale sulle scorse regionali in Sicilia. Tra i destinatari del provvedimento il consigliere comunale di Fi di Catania, Riccardo Pellegrino, che si è candidato a sindaco con una lista civica in disaccordo col suo partito.

E' accusato di avere elargito denaro per la compravendita di voti pagati 50 euro l'uno nelle passate consultazioni regionali di novembre, nelle quali è stato candidato a deputato ottenendo più di 6 mila voti, ma non riuscendo ad essere eletto.

Indagati anche l'ex sindaco di Aci Catena, Ascensio Maesano, e l'ex sindaco di Mascali ed ex deputato regionale Biagio Susinni. Il fascicolo, che avrebbe diversi altri indagati, coordinato dal procuratore Carmelo Zuccaro, si basa su indagini della Dia di Catania, diretta da Renato Panzini. La notizia, riportata dal sito Livesicilia, ha trovato conferme in ambienti investigativi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione elettorale durante le regionali, perquisizioni e indagati: tra i destinatari Pellegrino

CataniaToday è in caricamento