Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Acireale

Prete pedofilo: ad Acireale aggrediti cameraman e giornalista

Solidarietà ai colleghi giornalisti di Reitv che ieri sera, mentre svolgevano il loro lavoro sul caso del prete pedofilo, sono stati aggrediti da un gruppo di persone

Cataniatoday esprime piena solidarietà e comprensione al collega giornalista dell'emittente televisiva catanese Rei tv, il quale è stato minacciato e aggredito verbalmente ieri sera mentre stava realizzando un servizio davanti al vescovado di Acireale sull'incontro che un gruppo di parrocchiani da lì a breve avrebbe avuto con il vescovo della diocesi, Antonino Raspanti, sulla vicenda del presunto prete pedofilo invitato dal pastore della chiesa acese a lasciare la sua sede.

Il cronista e il cameraman sono stati circondati da un nutrito gruppo di persone che li ha minacciati e oltraggiati: "Questa telecamera te la rompiamo in testa", "Ti veniamo a cercare sino in televisione". Frasi e attimi concitati sono stati registrati dalla telecamera.

Il video è stato consegnato al commissariato di polizia dove il giornalista ha presentato la denuncia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prete pedofilo: ad Acireale aggrediti cameraman e giornalista

CataniaToday è in caricamento