Renzi a Catania, proteste: contatti tra polizia e manifestanti

Contatti tra polizia e manifestanti si sono registrati in via Vittorio Emanuele vicino al Duomo di Catania dove un corteo non autorizzato con una ventina di giovani ha tentato di "forzare" il blocco delle forze dell'ordine per andare in municipio dove è atteso il premier Matteo Renzi

Contatti tra polizia e manifestanti si sono registrati in via Vittorio Emanuele vicino al Duomo di Catania dove un corteo non autorizzato con una ventina di giovani ha tentato di "forzare" il blocco delle forze dell'ordine per andare in municipio dove è atteso il premier Matteo Renzi.

La contrapposizione è stata forte ma non violenta. Adesso sono arrivati anche carabinieri in tenuta antisommossa. I manifestanti scandiscono slogan contro Renzi e gridano: "Vergogna, vergogna, no allo stato di polizia".

In piazza sono stati esplosi anche alcuni fumogeni. "Si stancheranno prima loro di noi. Non ci stanchiamo di stare in mezzo alle comunità locali". Così Matteo Renzi, prendendo la parola al Comune di Catania, ha commentato l'atteggiamento di contestazione nei confronti del governo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento