Retata contro lo spaccio a San Giovanni Galermo: 24 arresti

Dietro il fiorente mercato della droga ci sarebbe il gruppo di Picanello del clan Santapaola-Ercolano. Lo spaccio avveniva all'interno delle case popolari

Maxi retata della polizia contro lo spaccio. Sono state arrestate 24 persone con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. A controllare il fiorente mercato il clan Santapaola - Ercolano, gruppo di Picanello.

Blitz a San Giovanni Galermo, operazione "Cape Sparrow": i nomi degli arrestati

Droga, il traffico gestito dai Santapaola-Ercolano gruppo di Picanello | Video

Le indagini condotte dalla squadra mobile e dal commissariato di Nesima hanno riscontrato l’esistenza di una “piazza di spaccio” operativa nel popolare rione di San Giovanni Galermo, nella zona settentrionale della città di Catania.

Il video dell'operazione

In particolare, sono stati individuati tre distinti gruppi, tutti facenti capo alla criminalità organizzata, operativi nella più grande “piazza di spaccio” dell’hinterland catanese, all’interno di un complesso di edilizia popolare, la cui naturale posizione privilegiata e la particolare architettura, con i suoi anfratti e le numerose vie di fuga, hanno favorito lo spaccio, sopratutto di marijuana e cocaina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IN AGGIORNAMENTO
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • La provincia di Catania raggiunge i 500 casi positivi (+14), Pogliese: "Stare a casa ora più che mai"

Torna su
CataniaToday è in caricamento