Al Cannizzaro i bambini potranno fare terapia anche in piscina

Gli istruttori consentiranno a molti bambini con disabilità di tutta la Sicilia orientale di potere accedere all'idroterapia

Si amplia la gamma di attività svolte nella piscina dell’Unità Spinale dell’ospedale Cannizzaro di Catania. L’azienda ha infatti sottoscritto una convenzione con l’Associazione Italiana Idroterapisti ed Educatori Neonatali, che, al di fuori dell’orario dedicato alla terapia dei pazienti, utilizzerà gli spazi acqua e i servizi annessi per attività di riabilitazione e di ricerca.

I professionisti provvisti di brevetti con certificazione di qualità e di copertura assicurativa, consentiranno così a molti bambini con disabilità di tutta la Sicilia orientale di potere accedere all'idroterapia, forma terapeutica che sfrutta l’ambiente particolarmente favorevole dell’acqua per il recupero neuromotorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al mattino – spiega la dott.ssa Maria Pia Onesta, direttore dell'Usu – le nostre attività riabilitative in acqua trattano le disabilità conseguenti a patologie neuromotorie dell’adulto e dell’età infantile e adolescenziale. Ora, grazie a questa convenzione, sarà possibile svolgere nel pomeriggio attività terapeutica riabilitativa che sarà rivolta principalmente ai bambini affetti da SMA, atrofia muscolare spinale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento