rotate-mobile
Cronaca

Si riapre dialogo tra Pfizer e sindacati, Mirabella (Ugl): "Non una vittoria ma ottenuto quello che speravamo"

Avviata procedura al Centro per l’impiego di Catania per il 28 marzo e richiesta al Ministero dello Sviluppo economico per l’apertura di un tavolo nazionale. Si è chiuso così il tavolo regionale convocato questa mattina al Palaregione

C’era molta tensione al tavolo regionale, convocato questa mattina al PalaRegione di Catania dagli assessori regionali alla Famiglia, Politiche sociali e Lavoro, Antonio Scavone, e alle Attività produttive, Mimmo Turano, per discutere della procedura dei 130 licenziamenti avviati dalla Wyeth lederle di Catania, società del gruppo Pfizer Italia. Il tavolo si è chiuso con l’accordo di una ripresa del confronto in sede sindacale per altri dieci giorni, della convocazione delle parti al Centro per l’impiego di Catania per il 28 marzo per dare il via alla procedura amministrativa e della richiesta al Ministero dello Sviluppo economico di un’apertura di un tavolo nazionale.

Mirabella: “Sapevamo di avere i giorni contati, siamo parzialmente soddisfatti”

“Siamo parzialmente soddisfatti – afferma a Catania Today, Angelo Mirabella, Rsu dell'Ugl nonché componente della segreteria del sindacato. Dopo il verbale negativo sottoscritto unilateralmente da Confindustria e Pfizer, sapevamo di avere i giorni contati. Oggi l’assessore Scavone ha tenuto a sottolineare l’impegno massimo nell’avvisare immediatamente il ministro Giorgetti per aprire il tavolo di crisi nazionale. Ha ribadito, soprattutto all’azienda, che questa trattativa non poteva essere condotta in maniera sprezzante rispetto a quelle che erano le richieste sindacali. Abbiamo riaperto i termini della trattativa e ci siamo dichiarati disposti a risederci con l’azienda insieme. Non è una vittoria ma abbiamo ottenuto quello che auspicavamo. Se la prospettiva futura sia positiva o negativa lo sapremo nei prossimi incontri che potrebbero cominciare già lunedi in Confindustria”.

Scavone: “Riaperto percorso per trovare un’intesa”

"Ritengo positivo l’esito del confronto di questa mattina - ha dichiarato l’assessore Scavone - perché, raccogliendo la disponibilità delle parti, abbiamo riaperto un percorso per trovare un'intesa. Diamo ancora tempo ai sindacati per rappresentare le proposte a tutela dei lavoratori e all’azienda per spiegare con chiarezza la proiezione futura degli investimenti annunciati. Successivamente si aprirà la procedura all’interno del Centro per l’impiego e contestualmente chiederemo l’avvio del tavolo di crisi al Ministero perché Pfizer è una grande azienda che ha un suo progetto a livello nazionale e dentro questo contesto deve indicare chiaramente quale futuro prevede per il sito produttivo di Catania".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si riapre dialogo tra Pfizer e sindacati, Mirabella (Ugl): "Non una vittoria ma ottenuto quello che speravamo"

CataniaToday è in caricamento