Anche la Cisl lancia l'appello: "Continuate a cercare Enrico"

Si chiede di monitorare la zona per ancora 10 giorni anche con mezzi impegnati in altri servizi

"Non interrompete le ricerche di Enrico". È l’appello che fa Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, alle istituzioni perché continuino le operazioni per trovare il corpo dello sfortunato giovane trascinato in mare domenica scorsa, a Santa Maria la Scala, insieme a Margherita Quattrocchi, e Lorenzo D'Agata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Facciamo un appello al Prefetto e alle Forze di Stato interessate – dichiara  Attanasio – affinché si superi il protocollo e le ricerche continuino. Comprendiamo che la Capitaneria ha prolungato le ricerche dedicate per altri due giorni, ma riteniamo che ci sia un obbligo morale superiore al quale in questo caso non è giusto sottrarsi. Apprezziamo in tal senso la disponibilità della Capitaneria - conclude il numero uno della Cisl etnea - a monitorare comunque la zona per ancora 10 giorni anche con mezzi impegnati in altri servizi e l’impegno confermato dai vigili del fuoco nella ricerca anche nelle uscite programmate, così come è encomiabile la ricerca senza sosta portata avanti dai tanti volontari sub e pescatori. Esprimiamo il nostro immenso cordoglio e la nostra vicinanza alle famiglie dei tre giovani che hanno subito tale atroce perdita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento