Rifiuti abbandonati, a Caltagirone chiude il mercato del sabato

Rifiuti abbandonati, ambulanti che non rispettano le regole e il sindaco di Caltagirone Gino Ioppolo dispone la chiusura del mercato del sabato che si svolge in via Autonomia, piazza Falcone e Borsellino e lungo parte di viale Europa

Rifiuti abbandonati, ambulanti che non rispettano le regole e il sindaco di Caltagirone Gino Ioppolo dispone la chiusura del mercato del sabato che si svolge in via Autonomia, piazza Falcone e Borsellino e lungo parte di viale Europa.

"Mancato rispetto delle regole da parte di molti ambulanti, a partire dall'indicazione di lasciare lo spazio mercatale entro le 14 che non viene osservata - si legge nella motivazione dell'ordinanza - e rifiuti abbandonati in maniera indiscriminata che creano scenari indecorosi anche nelle aree e vie circostanti e comportano costi aggiuntivi per la raccolta, che finiscono col gravare su tutti i cittadini".

"E' una decisione sofferta e assunta dopo la constatazione che, purtroppo, non c'era altro da fare - afferma Ioppolo - Ogni nostro tentativo di ricondurre al rispetto delle regole molti venditori ambulanti del mercato è, purtroppo, risultato vano. Il rispetto dell'ambiente e dell'igiene cittadina deve prevalere. Peraltro la pulizia straordinaria che si rende necessaria a conclusione del mercato incide, per svariate decine di migliaia di euro, sulle casse comunali e, in definitiva, sui cittadini che pagano la Tari".

"Un provvedimento drastico ma inevitabile - sottolinea l'assessore alle Politiche ecologiche Francesco Caristia - Forse soltanto in questo modo ci si potrà convincere che tenere pulite le aree del mercato significa avere concreto rispetto per la città e per il suo decoro, evitandole pure i costi aggiuntivi che derivano dall'abbandono indiscriminato dei rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento