menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, allarme cassonetti bruciati tra via XXXI maggio e il viale Mario Rapisardi

Cassonetti bruciati, contenitori ridotti ad un mucchio di ceneri fumanti con gli abitanti della zona preoccupati

Cassonetti bruciati, contenitori ridotti ad un mucchio di ceneri fumanti con gli abitanti della zona preoccupati per una questione che non trova nessun tipo di spiegazione. Per ora il problema si sta concentrando nella zona tra via XXXI maggio e il viale Mario Rapisardi. Vandali oppure c’è un disegno criminale ben preciso dietro queste gesta? A porre questa domanda è il presidente della commissione al Bilancio Vincenzo Parisi che chiede l’immediato intervento delle forze dell’ordine per fare piena luce e risolvere la questione.

"La zona tra via XXXI maggio e il viale Mario Rapisardi è caratterizzata dai molti luoghi sensibili come scuole, chiese e centri di ospitalità per la gente della terza età. Punti in cui si concentrano soggetti particolarmente a rischio come bambini ed anziani. In via Agira, sopratutto, sono troppi i cassonetti bruciati e contenitori della differenziata letteralmente liquefatti. Oggetti che costano molto all’intera collettività con l’amministrazione che deve sobbarcarsi gli oneri per sostituire ciò che resta dei centri di raccolta", dichiara Parisi.

"Oltre al degrado e alle nubi tossiche, il rischio inevitabile è quello di veder aumentare il numero di discariche abusive in tutto il territorio. Ecco perché è fondamentale garantire maggiori controlli in tutto il territorio. Senza presidi costanti delle forze dell’ordine e senza la collaborazione dei cittadini, che devono denunciare a polizia e carabinieri eventuali piromani, il rischio è che, una volta sostituiti i cassonetti bruciati, nel giro di pochi giorni, i raid vandalici possano continuare e tutto ritorni allo stato di degrado originario", conclude Parisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Cura della persona

Cosmetici: come individuare gli ingredienti pericolosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento