rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti, domani in piazza 13 società di igiene ambientale

La Uil di Catania ha proclamato per domani lo sciopero di 13 societa' di igiene ambientale che operano nel capoluogo etneo e in provincia contro i ritardi nel pagamento degli stipendi

Si annunciano ancora proteste sul fronte della raccolta rifiuti, settore ancora una volta interessato da ritardi nei pagamenti e conseguenti possibili disservizi per i cittadini. La Uil di Catania ha proclamato per domani lo sciopero di 13 societa' di igiene ambientale che operano nel capoluogo etneo e in provincia contro i ritardi nel pagamento degli stipendi. Le aziende interessate sono "Mosema", "Ecolandia", "Sias", "Dusty", "Gesenu", "E. F.", "Agesp", "Srr", "Ecolandia", "Ipi, "Oikos", "Geoambiente" e "Nuova Spurghi Jet".

Siamo ancora una volta costretti a proclamare una giornata di sciopero per domani - spiega il segretario provinciale della UilTrasporti, Armando Alibrandi- a tutela di lavoratori gia' ripetutamente segnati in passato da insopportabili ritardi nella corresponsione degli stipendi".

La lettera, con la quale si annuncia la protesta sindacale, e' stata inviata al prefetto di Catania e ai sindaci di Catania, Battiati, Misterbianco, Pedara, Nicolosi, Adrano, Biancavilla, San Giovanni La Punta, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Valverde, Acireale, Belpasso, Vizzini, Tremestieri e Camporotondo che saranno interessati dall'iniziativa sindacale. Saranno garantiti i servizi essenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, domani in piazza 13 società di igiene ambientale

CataniaToday è in caricamento