rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Riposto

Il sindaco di Riposto blocca la raccolta dei rifiuti indifferenziati: "Costretti ad effettuare i prelievi solo una volta al mese"

Un monito e un ammonimento deciso quello del sindaco del Comune etneo Enzo Caragliano che annuncia misure drastiche nella raccolta dei rifiuti indifferenziati la cui quantità sproporzionata da conferire in discarica rischia di arrecare un grave danno al bilancio dell’Ente

Un monito e un ammonimento deciso quello del sindaco di Riposto Enzo Caragliano che annuncia misure drastiche nella raccolta dei rifiuti indifferenziati la cui quantità sproporzionata da conferire in discarica rischia di arrecare un grave danno al bilancio dell’Ente. Caragliano, nella duplice veste di presidente della Srr non nasconde la propria preoccupazione a fronte di un esponenziale aumento dei costi gestionali: da 180 euro a tonnellata si è passati a 360 euro a tonnellata.

“Un aumento vertiginoso di circa il 150% che ci impone di mettere in atto un nuovo modus operandi nel ciclo dei rifiuti. Tutti i Comuni della Srr Catania Nord si stanno adoperando per cambiare registro. Questi costi non sono più sostenibili – afferma Caragliano – la differenziata a Riposto al momento si attesta attorno al 50%. In questa fase appare come un miraggio l’obiettivo del 65%. Da qui la necessità di riorganizzare i conferimenti, anche per evitare l’aumento della tassa sui rifiuti. Avvertiamo i cittadini che d’ora in avanti gli operatori ecologici preleveranno solo i rifiuti differenziati nel pieno rispetto dell’ecocalendario in vigore nelle varie zone della città. L’indifferenziato lasciato in strada sarà censito, ma raccolto solo quando si potrà farlo. Contiamo di effettuare un prelievo una volta al mese, cosi come stanno già facendo diversi Comuni. Siamo consapevoli che, purtroppo, alla luce della scarsa collaborazione cui assistiamo in diverse zone cittadine, inevitabilmente si formeranno accumuli di rifiuti indifferenziati. Non possiamo che sperare sul cambio di passo di chi, fino ad oggi, ha continuato imperturbabile a disattendere le regole della differenziata".

"I rifiuti resteranno lì sulla strada, benchè, nel frattempo – chiarisce il sindaco - sarà intensificata l’attività di vigilanza con telecamere, mentre saranno comminate le previste sanzioni amministrative a carico di quei cittadini incivili che non rispettano le regole. E’ inevitabile. Lo dobbiamo ai tanti cittadini che differenziano correttamente; lo dobbiamo ai cittadini virtuosi che fanno del loro meglio perchè l’ente comunale non appesantisca il proprio bilancio”.

Il sindaco Caragliano, nella veste di presidente della Srr anticipa che sulla delicata questione dei rifiuti indifferenziati si sta richiedendo l’attivazione di un tavolo urgente in Prefettura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Riposto blocca la raccolta dei rifiuti indifferenziati: "Costretti ad effettuare i prelievi solo una volta al mese"

CataniaToday è in caricamento