Rifiuti, blitz della Dia: i nomi di boss e imprenditori coinvolti

Tra loro anche un giornalista di Rei tv, Alfio "Salvo" Cutuli

Nell'operazione, denominata Gorgòni, sono state impegnate 150 unità del personale della Direzione investigativa antimafia di Catania, supportate dai Centri operativi di Palermo, Reggio Calabria, Caltanissetta, dalla Dia di Roma e dalla Sezione Operativa di Messina.

I provvedimenti cautelari sono stati disposti nei confronti di:

  1. Gabriele Antonio Maria Astuto, nato a Catania il 21.12.1962, responsabile dell’ufficio Tecnico del Comune di Trecastagni, con l’imputazione di turbata libertà di scelta del contraente aggravata, corruzione;
  2. Rodolfo Briganti, nato a Venaria Reale (TO) il 5.8.1959, attuale rappresentante legale della SENESI S.p.A., con l’imputazione di corruzione;
  3. Salvatore Carambia, inteso “Turi ‘u Turcu”, nato a Catania il 12.10.1966, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  4. Alfio "Salvo" Cutuli, nato ad Aci Catena il 19.12.1963, giornalista presso l’emittente televisiva REI CANALE 103, con l’imputazione di corruzione;
  5. Pietro Garozzo, inteso “Piero”, nato a Catania l’1.07.1969, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  6. Giuseppe Grasso, nato a Catania il 12.6.1976, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  7. Vincenzo Guglielmino, nato a Catania il 13.06.1954, amministratore della E.F. SERVIZI ECOLOGICI S.r.l, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso, turbata libertà di scelta del contraente aggravata, corruzione;
  8. Alessandro Mauceri, nato a Catania il 25.03.1976, con l’imputazione di turbata libertà di scelta del contraente aggravata, corruzione;
  9. Vincenzo Papaserio, nato a Catania il 17.03.1973, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  10. Lucio Pappalardo, nato ad Aci Catena il 22.04.1977, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  11. Angelo Piana, nato a Catania il 10.05.1971, con l’imputazione di turbata libertà di scelta del contraente aggravata, corruzione;
  12. Fabio Santoro, nato a Catania il 31.8.1991, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  13. Luca Santoro, nato a Catania il 31.8.1991, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  14. Raffaele Scalia, inteso “Ele”, nato a Catania il 28.01.1958, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  15.  Davide Agatino Scuderi, nato a Catania il 4.11.1974, pregiudicato, con l’imputazione di associazione di tipo mafioso;
  16. Domenico Sgarlato, nato a Catania il 06.12.1956, all’epoca dei fatti dirigente dell’Ufficio Tecnico Lavori pubblici – Servizi ambientali e manutentivi del Comune di Trecastagni, con l’imputazione di turbata libertà di scelta del contraente aggravata, corruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento