Rifiuti, parte in polemica il servizio con Dusty: "Seneco ferma da sabato"

Partenza tutta in polemica visti i disservizi delle ultime 48 ore che, secondo Rossella Pezzino di Dusty, sarebbero da imputare ai precedenti gestori Senesi ed Ecocar, consorziati in Seneco, che replicano: "Accuse denigratorie"

Inizia ufficialmente questa mattina il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani affidato con la cosiddetta gara-ponte (130 giorni, fino alla fine del mese di Dicembre) alla ditta Dusty srl dell'imprenditrice catanese Rossella Pezzino De Geronimo. Una partenza tutta in polemica visti i disservizi delle ultime 48 ore che, secondo Pezzino, sarebbero da imputare ai precedenti gestori Senesi ed Ecocar, consorziati in Seneco: "La situazione che abbiamo ereditato è onestamente inaccettabile - spiega l'amministratrice di Dusty a CataniaToday - da sabato sera Seneco non svolge il servizio di raccolta come previsto dal contratto ed oggi i nostri operatori si trovano a gestire due giorni di arretrato con cassonetti stracolmi di ogni tipo di rifiuto". "Ho spiegato la situazione al Comune ed ho fatto vedere la situazione all'assessore Fabio Cantarella, ho inoltre chiesto una mano alle discariche per il conferimento dello straordinario ma non abbiamo ricevuto risposta".

La replica di Seneco

Accuse "denigratorie" secondo Seneco che ha spiegato di volersi tutelare nelle sedi legali ed ha spiegato di voler denunciare motu propriu eventuali comportamenti scorretti. "La Seneco ScpA - in relazione alle notizie diffuse da mezzi di informazioni locali circa ripetuti disservizi che si sarebbero verificati nella ultime 48 ore nel servizio ancora in corso per il territorio comunale di Catania - rappresenta, da un lato, di avere assicurato il massimo impegno della propria organizzazione aziendale per garantire sino all’ultimo istante utile di svolgimento del servizio. Eventuali disservizi - la cui esatta portata e le cui specifiche cause sono in corso di accertamento non possono che essere attribuiti ad iniziative individuali, anche se plurime, non concordate né con i vertici aziendali né con le organizzazioni sindacali".

Disservizi, carenza di personale e di veicoli. Cantarella: "Ecco cosa abbiamo trovato" | VIDEO

"Eventuali responsabili in proposito verranno denunciati alle Autorità competenti ad iniziativa delle medesima Seneco ScpA - continua il consorzio -  all’esito degli accertamenti, qualora assenze non autorizzate da parte di alcune maestranze e circostanze di mancato svolgimento del servizio dovessero essere appunto accertate. Nel contempo la medesima Seneco ScpA precisa che, anche negli ultimi giorni, con il proprio personale fedele, ha continuato a lavorare con impegno ed assiduità, come sempre ha fatto". 

Il nuovo servizio 

Cosa cambierà da oggi? Le modalità e gli orari di conferimento, così come previsto nel capitolato di gara, rimarranno invariati, pertanto le zone già servite dal 'porta a porta' manterranno il servizio con lo stesso calendario di conferimento dei rifiuti, mentre nelle altre zone sarà sistematizzata e ampliata la raccolta stradale di prossimità con l'integrazione di nuovi cassonneti.

"Mi scuso per il passato, ma ora multe e sanzioni", l'intervista a Salvo Pogliese |VIDEO

La prima vera novità, infatti, è che a differenza del passato - in cui la città era divisa in due fasce, una piccola (circa il 25% del territorio comunale) servita dal Comune, mentre una più corposa (il restante 75%) gestita dal consorzio SenEco - Dusty sarà l'unico operatore incaricato dall'ente. Stando a quello che dichiara l'impresa, aumenteranno dunque "le frequenze di spazzamento, meccanico e manuale" delle strade cittadine. Ma non solo. Saranno stipulati accordi specifici con i commercianti, gli amministratori di condominio, gli istituti scolastici e gli uffici pubblici a partire proprio dal Comune di Catania.

Dusty applicherà inoltre quattro misure per incentivare comportamenti virtuosi: EuroDusty, che prevede un buono di 1 euro ogni 3 Kg di rifiuti differenziati puliti e separati, da vidimare presso i commercianti che decidono di aderire all'iniziativa e da spendere entro il 31 dicembre 2018; Stay in touch e scarica l'app: se scarichi l'app per smartphone di Dusty riceverai un caffè; Che musica la differenziata: è un contest per la realizzazione di canzoni e performance. La migliore verrà premiata con 500 euro; DustyEducational: programma di sensibilizzazione al corretto conferimento svolto in collaborazione con l'assessorato alle Politiche Scolastiche. 

Le multe

Accanto a questi, da parte dell'amministrazione, sono arrivate promesse di "controlli ferrei, un maggior numero di multe e cifre più elevate". Stando alle parole del sindaco e dell'assessore al ramo, sarà infatti creato un team dedicato di vigili urbani che si occuperà di monitorare e sanzionare i comportamenti errati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento