Rifiuti, sindaco di Catania: "Profili altissimi per Ipi e Oikos"

Per l'Ipi gli amministratori straordinari nominati sono l'avvocato Giuliano Fonderico, il dottor Maurizio Cassarino e l'ingegnere Riccardo Tenti. Per l'Oikos sono il generale dei carabinieri Carlo Gualdi, già vice comandante generale dell'Arma, oltre a Cassarino e Tenti

"Apprezzamento vivissimo per le misure adottate dal prefetto etneo Maria Guia Federico" è stato espresso dal sindaco di Catania, Enzo Bianco, sulle nomine dei commissari delle società Ipi e Oikos, titolari del contratto di appalto aggiudicato nel 2011 del servizio di igiene urbana e i cui vertici sono stati raggiunti da provvedimenti interdittivi.

Per l'Ipi gli amministratori straordinari nominati sono l'avvocato Giuliano Fonderico, il dottor Maurizio Cassarino e l'ingegnere Riccardo Tenti. Per l'Oikos sono il generale dei carabinieri Carlo Gualdi, già vice comandante generale dell'Arma, oltre a Cassarino e Tenti.

"E' stato così evitato - spiega Bianco - che per evidenti ragioni a Catania potessero nascere problemi di carattere igienico sanitario, di ordine pubblico o legati al mantenimento dei livelli occupazionali. I profili di altissima levatura delle persone scelte come amministratori straordinari - conclude il sindaco di Catania - rappresentano poi una garanzia per la nostra città perchè siano coniugati qualita', legalità ed efficienza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento