Via i cartelloni pubblicitari nei negozi della Ztl, parte l'operazione 'antisfregio'

Dopo il 29 febbraio chi continuerà a esporre questi impianti sui muri esterni dei locali dovrà dunque pagare una forte multa e, se si rifiuterà di eliminarli, anche il costo della rimozione coatta

Il prossimo 29 febbraio partirà l'operazione 'antisfregio' in centro storico, contro i cartelloni pubblicitari non regolamentari e chi non li avrà rimossi per tempo dovrà farlo ugualmente pagando pesanti multe.

"Siamo partiti - ha spiegato l'assessore Salvo Di Salvo - dalla constatazione che Catania e in particolare quel centro storico barocco proclamato dall'Unesco patrimonio dell'umanità, è sfregiata da orribili cartelli pubblicitari fissati stabilmente sui muri esterni di vari tipi di esercizi e in particolare di quelli per la somministrazione di cibi e bevande. Una città che vuole offrire ai turisti il meglio di sé non può certo permettere questi abusi, realizzati violando ogni tipo di norma nazionale e locale. Agiremo duramente a partire dal 29 febbraio partendo dalla Ztl e contiamo di liberarla entro il 21 marzo".

Le sanzioni sono considerevoli: si parte da più di 400 euro a cifre molto superiori in zone in cui, come il centro storico, occorre salvaguardare le peculiarità artistiche e storico-architettoniche. Dopo il 29 febbraio chi continuerà a esporre questi impianti sui muri esterni dei locali dovrà dunque pagare una forte multa e, se si rifiuterà di eliminarli, anche il costo della rimozione coatta: il comune procederà infatti in danno, facendo pagare cioè il costo del lavoro all'azienda". In questi giorni pattuglie della Polizia municipale gireranno la zona della Ztl per avvisare commercianti ed esercenti dell'operazione "Antisfregio" e di ciò che accadrà a partire dal 29 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento