rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Ripetute violazioni della misura cautelare: condotto in carcere

Gli agenti del commissariato di Nesima hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Gabriele Castagna

Nella tarda mattinata di ieri, gli agenti del commissariato di  “Nesima” hanno dato esecuzione all’ordinanza della Corte di Appello di Catania con la quale è stata revocata la misura cautelare degli arresti domiciliari applicata al pregiudicato Gabriele Castagna, del 1998, sostituendola con quella della custodia cautelare in carcere. Il Castagna, noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti, lo scorso gennaio era stato arrestato e, con sentenza emessa nel successivo mese di maggio dal Gip di Catania, aveva ricevuto la concessione del beneficio della misura degli arresti domiciliari, poco dopo sostituito con quello, ancor meno afflittivo, dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre giorni alla settimana.

Nei mesi successivi, a seguito delle violazioni commesse da parte del Castagna, la misura è stata aggravata con quella dell’obbligo di dimora nel Comune di Catania insieme al divieto di uscire nelle ore serali e notturne. All’inizio del mese, il Castagna è stato nuovamente arrestato per il reato per detenzione di sostanza stupefacente; sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, successivamente è stato ricondotto agli arresti domiciliari che, ben presto, ha violato ancora, allontanandosi dalla sua abitazione senza autorizzazione. La Corte di Appello di Catania, preso atto che l’uomo, con il suo comportamento, ha dimostrato di non comprendere la funzione della misura a lui favorevole e di non essere in grado di rispettarne le prescrizioni, ha inasprito la misura cautelare sostituendola con la custodia in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripetute violazioni della misura cautelare: condotto in carcere

CataniaToday è in caricamento