Riposto, centro massaggi a luci rosse: in manette una coppia di cinesi

Strane voci erano giunte agli investigatori sul centro massaggi di Corso Italia, a Riposto. Dopo una breve attività di osservazione, i militari hanno deciso di fare irruzione nel centro accertando che i proprietari oltre ai massaggi fornivano ai clienti i servigi di una giovane connazionale

I Carabinieri della Stazione di Sant’Alfio e del Nucleo Operativo della Compagnia di Giarre, hanno arrestato la 31enne H. Y. e il 34enne L. F., entrambi cinesi, per sfruttamento della prostituzione.

Strane voci erano giunte agli investigatori sul centro massaggi “Hua Du” di Corso Italia, a Riposto. Dopo una breve attività di osservazione, ieri sera i militari hanno deciso di fare irruzione nel centro accertando che i proprietari oltre ai massaggi fornivano ai clienti i servigi di una giovane connazionale, di 23 anni, che per ogni prestazione extra (costo del solo massaggio 50euro) aumentava la tariffa di 30-40 euro.

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati: 2.000 euro in contanti e un centinaio di profilattici. Il locale è stato sequestrato mentre gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento