Riposto, completati i lavori al porto turistico

L'opera era stata avviata la scorsa estate, in presenza del presidente della Regione Nello Musumeci e dell'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone

Si sono conclusi negli ultimi giorni i lavori di messa in sicurezza del Primo bacino del porto turistico di Riposto. L'opera era stata avviata la scorsa estate, alla presenza del presidente della Regione Nello Musumeci e dell'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. "Avevamo promesso il risanamento di una storica incompiuta, il Porto dell'Etna, e ci avviciniamo a grandi passi verso l'obiettivo - ha commentato il presidente Musumeci - innanzitutto eliminando i danni delle mareggiate e mettendo in sicurezza l'infrastruttura". "Manteniamo gli impegni presi - aggiunge l'assessore Falcone - investendo su Riposto oltre due milioni di euro fra gli attuali interventi e quelli futuri in fase di progettazione. Con la conclusione del cantiere, consegniamo alla città la mantellata che servirà a difendere il porto dai danni delle mareggiate. Nel frattempo - aggiunge l'esponente del Governo Musumeci - abbiamo aggiudicato l'intervento da 150mila euro per rimuovere i vecchi pontili divelti dalle onde, ormai inutilizzabili. Inoltre è in corso la progettazione degli ulteriori lavori da un milione di euro che serviranno a completare, dopo anni di attese vane, il porto dell'Etna, futura perla del turismo in Sicilia orientale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento