Riposto: rapina benzinaio seguendolo fino a casa, arrestato

Il titolare del distributore di carburanti ha reagito ed è cominciata così una colluttazione con il rapinatore. I tre complici, alla fine, sono riusciti a fuggire con 350 euro

Ieri sera, a Riposto, un incensurato di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver rapinato - insieme ad altri tre complici che però sono riusciti a fuggire - il titolare di un distributore di carburanti. Il giovane arrestato deve rispondere di rapina aggravata in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare è stato seguito in auto fino a casa da tre malviventi, che gli hanno intimato di consegnare l'incasso della serata. La vittima ha, però, reagito ed è cominciata una colluttazione con i banditi che, alla fine, sono fuggiti con 350 euro. La scena è stata notata da alcuni passanti che hanno inseguito i rapinatori ed avvertito il 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento