Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Riposto, sigilli ad agriturismo a luci rosse: denuncia partita dalle mogli dei clienti

Denunciati due coniugi di 49 e 50 anni, titolari della struttura. I finanzieri della Compagnia di Riposto sono intervenuti dopo diversi esposti inviati da alcune mogli che segnalavano l'esistenza di un giro di prostituzione presso un agriturismo frequentato dai loro mariti

Su disposizione della Procura della Repubblica di Catania, la Guardia di finanza ha eseguito nel pomeriggio il provvedimento di sequestro di un agriturismo di Riposto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Denunciati due coniugi di 49 e 50 anni, titolari della struttura. I finanzieri della Compagnia di Riposto sono intervenuti dopo diversi esposti inviati da alcune mogli che segnalavano l'esistenza di un giro di prostituzione presso un agriturismo frequentato dai loro mariti.

Sono stati cosi' effettuati appostamenti e riprese video che hanno consentito di raccogliere i primi riscontri. I gestori dell'agriturismo, oltre a gestire l'attività di ristorazione, avevano organizzato un fruttuoso giro di prostituzione.

In particolare, le stanze disponibili erano concesse a prostitute italiane e straniere, i cui appuntamenti venivano programmati per regolare l'afflusso dei 'clienti'. I guadagni venivano formalmente mascherati quali corrispettivi per l'utilizzo delle camere. Su tale aspetto i finanzieri procederanno ai dovuti approfondimenti anche di natura fiscale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riposto, sigilli ad agriturismo a luci rosse: denuncia partita dalle mogli dei clienti

CataniaToday è in caricamento