Rischio bombe d’acqua, Cardello: "Le strade diventano fiumi"

“Con la prossima bomba d’acqua molte zone del territorio di “Ognina-Picanello-Barriera-Canalicchio” rischiano di trovarsi completamente allagate”. Il consigliere di “Italia Viva” del II municipio di Catania Andrea Cardello chiede all'amministrazione comunale gli interventi di pulizia

“Con la prossima bomba d’acqua molte zone del territorio di “Ognina-Picanello-Barriera-Canalicchio” rischiano di trovarsi completamente allagate”. Il consigliere di “Italia Viva” del II municipio di Catania Andrea Cardello chiede all'amministrazione comunale gli interventi di pulizia, dell’impianto per il sistema di deflusso delle acque piovane, necessari a garantire la sicurezza dei cittadini. “Con il prossimo temporale - dichiara Cardello - molte strade rischiano di trasformarsi ancora in fiumi con inevitabili conseguenze sull’incolumità dei cittadini e del traffico. Io stesso mi sono reso conto che le situazioni più critiche si verificano in via Malta e via Faraci ma molti, troppi disagi si registrano anche in via Mascagni, via Petrella e via Pidatella. E dal 2017 che mandiamo email e segnalazioni a Palazzo degli Elefanti ma niente è stato fatto. Oggi- continua il consigliere- i cittadini si sono stancati di aspettare e chiedono azioni immediate”. Molti tombini restano otturati da mesi a causa di una mancanza di manutenzione. Da qui la necessità di operare già dalla prima settimane di settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento