Acireale, approvati tre progetti di studio per ridurre rischio idrogeologico

E' stato richiesto un finanziamento complessivo di 7 milioni 500 mila euro per l'attuazione degli studi di fattibilità

L’amministrazione Barbagallo ha approvato tre progetti per ridurre il rischio idrogeologico. Uno studio di fattibilità tecnica relativa alla messa in sicurezza della piazza di Santa Caterina, un piano analogo per la messa in sicurezza del torrente Peschiera dalla via Anzalone fino alla foce, ed un terzo studio per ridurre il rischio idraulico all’incrocio fra viale Cristoforo Colombo e viale Ionio.

E' stato richiesto un finanziamento complessivo di 7 milioni 500 mila euro. "Investire sulla sicurezza del territorio è indispensabile e prioritario. Per questo - sottolinea il sindaco Roberto Barbagallo-abbiamo lavorato con il massimo impegno negli anni passati per ottenere il finanziamento di sei progetti dalla Regione e due dal Governo nazionale, per un totale di 17 milioni di euro, che ci consentiranno di intervenire sulle emergenze del torrente Lavinaio Platani, di Capo Mulini, Aci Platani, via Wagner, via Carico e della Timpa. Adesso abbiamo bisogno di ottenere le risorse necessarie per dedicare la stessa attenzione ad altre zone del nostro territorio, che hanno bisogno di interventi urgenti e importanti per la sicurezza dei nostri cittadini"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento