Cronaca Nicolosi

Rischio idrogeologico, pronto finanziamento destinato a quattro comuni etnei

Nicolosi, Trecastagni, San Giovanni La Punta e Ficarazzi, frazione di Acicastello potranno essere così collegati al Canale di gronda nord-est. "Queste opere - spiega Bianco - saranno collegate al collettore convogliando le acque piovane e impedendo che queste possano provocare danni e disagi anche a Catania"

Roma ha dato il via libera al finanziamento dei progetti presentati da quattro Comuni pedemontani i quali potranno essere così collegati al Canale di gronda nord-est. Il finanziamento si aggiunge a quello per 48 milioni arrivato nello scorso mese di agosto dal Governo nazionale nell'ambito delle risorse destinate alla riduzione del rischio idrogeologico. Ad annunciarlo il sindaco Enzo Bianco, il quale ha ricordato come l'opera sia necessaria a captare le notevoli portate di acque piovane che si accumulano nei Comuni etnei e si scaricano sulla città.

Inizialmente il progetto era destinato solo ai capoluoghi metropolitani. Dopo vari incontri a Roma e dopo alcune riunioni "metropolitane" a Catania con i sindaci interessati è stato deciso di chiedere e poi ottenere i finanziamenti anche per i comuni di Nicolosi, Trecastagni, San Giovanni La Punta e Ficarazzi, frazione di Acicastello. "Queste opere - spiega Bianco - saranno collegate al collettore convogliando le acque piovane e impedendo che queste possano provocare danni e disagi per la popolazione, sia nei comuni interessati, sia nel Comune di Catania". Per i progetti, a Nicolosi andranno 5 milioni di euro, a Trecastagni 2,3 milioni di euro, a San Giovanni La Punta 1,3 milioni di euro ed a Ficarazzi, frazione di Acicastello, 400 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio idrogeologico, pronto finanziamento destinato a quattro comuni etnei

CataniaToday è in caricamento