rotate-mobile
Cronaca San Leone / Viale Mario Rapisardi

Incroci pericolosi in viale Mario Rapisardi, i residenti chiedono miglioramenti alla sicurezza stradale

I tanti incroci e le zone ancora al buio lungo il viale rendono pericoloso l'attraversamento della carreggiata a pedoni ed automobilisti, soprattutto in prossimità degli incroci

A distanza di settimane dal tragico incidente tra il viale Mario Rapisardi e via Lavaggi, sull'asfalto restano ancora le tracce di gesso che indicano il punto in cui una persona ha perso la vita. Vincenzo Parisi, presidente del comitato Romolo Murri, chiede interventi per migliorare la sicurezza di questa zona, riferendo di aver raccolto le segnalazioni dei residenti e dei pendolari. "Oltre a quello con via Lavaggi, lungo tutto il viale ci sono tantissimi incroci pericolosi: quello con via XXXI maggio, quello con piazza Eroi D’Ungheria e quello con via Sabato Martelli Castaldi. Snodi - spiega - dove spesso non vengono rispettati limiti e precedenze con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti. Se a questo ci mettiamo pure i casi in cui alcune zone nei pressi del viale Rapisardi restano al buio che da chiedersi che altro devono aspettarsi i residenti, provati da mesi di disagi e problemi di ogni tipo? Soprattutto la sera sul viale Mario Rapisardi si sfreccia a tutta velocità e un pedone che attraversa la carreggiata rischia di essere investito".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incroci pericolosi in viale Mario Rapisardi, i residenti chiedono miglioramenti alla sicurezza stradale

CataniaToday è in caricamento