Rischio sismico, arrivano i fondi per un sistema di allerta rapido

E’ provato scientificamente come un' allerta precoce della popolazione possa ridurre i rischi, permettendo di salvare molte vite

Il consiglio comunale di Catania, presieduto da Giuseppe Castiglione, ha approvato ieri sera all'unanimità la delibera di partecipazione al progetto di protezione civile "Early Warning", del programma azione e coesione Sicilia e due mozioni presentate dai consiglieri.

Il voto favorevole di 27 consiglieri alla prima delibera, presentata dall'assessore alla Protezione civile Alessandro Porto e approvata dalla Giunta Pogliese il 28 maggio scorso, consentirà al Comune di Catania la partecipazione all'avviso pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana per il progetto di realizzazione di un sistema di "Early Warning" integrato.

Il piano assegna al capoluogo etneo un milione e centomila euro. Il progetto -ha spiegato in aula l’assessore Porto illustrando la proposta di delibera- ha come scopo principale la realizzazione nell’ambito del territorio comunale di Catania di una soluzione integrata di allertamento precoce da evento sismico (Early Warning) in grado di ridurre il numero di persone esposte a rischi e a limitare le conseguenze secondarie, derivanti dal danneggiamento di infrastrutture critiche. E’ provato scientificamente -ha proseguito il titolare della delega per la protezione civile- come un' allerta precoce della popolazione possa effettivamente ridurre i rischi, permettendo di salvare molte vite. In questo modo sarà possibile per i cittadini mettere in atto le procedure di evacuazione e raggiungere luoghi sicuri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le due mozioni approvate dal civico consesso, con 26 voti favorevoli, riguardano il regolamento sul baratto amministrativo, presentata dai consiglieri Bartolomeo Curia, Luca Sangiorgio, Salvo Giuffrida, e la proposta di un servizio di istruzione a domicilio, a firma dei consiglieri Alessandro Campisi, Sebastiano Anastasi, Orazio Grasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento