Rischio sismico: messa in sicurezza dell'Istituto Malerba-Capponi-Recupero

Sui in programma per l'istituto comprensivo di via De Caro saranno concentrati i fondi del Piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici, previsti anche per altri due plessi della stessa scuola

La Giunta comunale di Catania ha approvato una delibera  per procedere con interventi di miglioramento antisismico sull’Istituto comprensivo Malerba-Capponi-Recupero di via de Caro. Su questi lavori saranno concentrati i fondi del Piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici previsti anche per altri due plessi della stessa scuola. La decisione è stata presa sulla scorta dei risultati emersi da nuove indagini e dai pareri forniti dagli esperti di un tavolo tecnico interno appositamente costituito. Alla fine del mese di luglio l’assessore Valentina Scialfa aveva evidenziato in Giunta la necessità di procedere, così come previsto dall’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 2003, a una verifica della vulnerabilità sismica delle scuole, chiedendo il coinvolgimento delle categorie professionali.

Un concreto allarme era poi stato lanciato alla fine di settembre dall’assessore ai Lavori pubblici Luigi Bosco: da una relazione tecnica su edifici che avevano ottenuto fondi del Piano straordinario, risultava che nell’Istituto comprensivo Malerba-Capponi-Recupero di via De Caro, una scuola costruita negli anni Settanta nel quartiere di Picanello, il valore della sicurezza sismica era al di sotto della soglia minima. Nessun problema invece per i plessi delle vie Scogliera, Villa Glori e Saturno. L’assessore Scialfa aveva convocato immediatamente la preside della scuola, Agata Pappalardo, per sistemare altrove le sei classi di scuola dell’infanzia e le quattro di primaria (180 bambini). Adesso la decisione della Giunta di procedere con i lavori in via De Caro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fondi del Piano straordinario di messa in sicurezza originariamente previsti per sistemare i plessi delle vie Saturno e Villaglori, vandalizzati, saranno anch’essi utilizzati per gli interventi su via De Caro, che saranno più costosi del previsto. Sarà inoltre assegnato alla Direzione dei lavori un ulteriore termine per rielaborare il progetto e garantire all’edificio un grado di sicurezza ottimale. La Giunta ha infine stabilito di procedere con i lavori sul plesso di via della Scogliera con gli interventi già previsti entro i limiti delle somme a disposizione e riguardanti anche l’adeguamento antincendio dell’edificio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento