Violenta rissa in un club del centro storico: denunciati 2 bengalesi

I poliziotti sono intervenuti in piazza Spirito Santo per sedare lo scontro tra tue cittadini bengalesi, altri sono fuggiti

Una violenta rissa è scoppiata in un club privato di piazza Spirito Santo gestito da extra comunitari. Gli agenti di tre volanti sono intervenuti per sedare la lite tra cittadini bengalesi, circa 40 persone infatti si erano già riunite sul posto per provare ad arginare i dissapori nati all'interno della comunità del Bangladesh tra due connazionali.

Sul posto i poliziotti hanno identificato varie persone e successivamente denunciato per il reato di rissa K.R., classe ‘91 e A.R., classe ‘92. Altri si sono dati alla fuga alla vista delle pattuglie. Tanta la paura di passanti e residenti del centro storico catanese che hanno assistito allo scontro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento